Squalo e piccoli pesci alle Maldive

 

Quando sentite la parola squalo a cosa pensate? Lo sapete che le Maldive ospitano tante specie di questi animali meravigliosi? In questo articolo vi parlerò proprio degli squali che potete incontrare in questo arcipelago che è il sogno sia di chi fa immersioni sia di chi fa snorkeling per la meravigliosa fauna marina che lo popola.

Nella cultura, soprattutto del passato, gli squali erano solitamente descritti come animali terribili e temibili e solo a pronunciarne il nome era semplice fare l’associazione con il pericolo di un eventuale incontro.

Alle Maldive è semplice avvistare gli squali, sia di grandi sia di piccole dimensioni: pensate che spesso, e nella maggior parte delle isole, potete vedere quelli piccoli anche a riva, e in ogni caso quando si avvistano, si assiste davvero a uno spettacolo.

Si tratta di animali molto affascinanti e quando me li ritrovo davanti provo sempre un misto di emozioni, perchè solitamente arrivano all’improvviso e quando li vedo e mi accorgo della loro presenza sono già vicino a me e passano indisturbati. Non provo paura, ma un senso di rispetto (parliamo pur sempre dello squalo, anche se le specie delle Maldive sono innocue per l’uomo).

Al passaggio dello squalo la sensazione è che tutti gli altri pesci si dileguino appena lo vedono, credo che la loro sia più paura che timore reverenziale.

Tutte le specie di squali alle Maldive sono protette e nell’arcipelago non sono mai stati identificati attacchi ai danni delle persone.

 

Squalo pinna nera a riva alle Maldive

Squalo pinna nera a riva alle Maldive

 

SQUALI ALLE MALDIVE

 

LO SQUALO NUTRICE

 

Il nome maldiviano, nella lingua locale Dhivehi, è Nidhan Miyaru. Gli adulti della specie sono di colore grigio-marrone sul dorso e di colore più chiaro sul ventre. Hanno una coda abbastanza lunga e due grandi pinne dorsali ben posizionate su un corpo quasi cilindrico. Gli esemplari più giovani si distinguono per la presenza di macchie scure sulla pelle.

La testa è larga e appiattita, con un muso squadrato e gli occhi piccoli. Si riconosce facilmente anche per la coppia di barbigli lunghi e sottili facilmente visibili davanti alle narici.

Le branchie hanno 5 fessure e non ci sono chiglie caudali o creste sul corpo. Vive dove l’acqua è poco profonda e può anche avventurarsi molto in profondità. Come la maggior parte degli squali anche di altre specie, lo squalo nutrice caccia principalmene di notte e si ciba soprattutto di calamari e polpi, senza disdegnare comunque crostacei e altri pesci.

Spesso durante il giorno riposa all’interno di fessure e grotte riparate nelle barriere coralline.

Lo squalo nutrice è docile e timido e non è pericoloso per l’uomo. Ovviamente anche in questo caso vale la regola che si deve osservare sempre in mare, quella di non provocarlo toccandolo e facendolo sentire in pericolo.

Questa specie di squali alle Maldive è molto comune e si trova in tutti gli atolli (leggi anche il  mio articolo: ”Squalo nutrice: un mio incontro alle Maldive” con il video di una mia esperienza). 

 

Squalo nutrice alle Maldive

Squalo nutrice alle Maldive

 

LO SQUALO PELAGICO

 

Sicuramente si tratta di una delle specie più affascinanti di squali alle Maldive.

Si tratta di una specie timida, difficile da avvicinare sott’acqua, e si incontra prevalentemente nell’atollo meridionale di Foammulah.

La principale caratteristica è una pinna caudale molto lunga che ricorda una spada e che questo squalo utilizza anche come metodo di caccia, in quanto la usa per stordire le prede prima di catturarle. Il suo nome nella lingua locale è ‘’Kandi Miyaru’’, e Kandi significa proprio spada.

Si ciba preferibilmente di calamari e piccoli pesci.

 

Squalo pelagico alle Maldive

Squalo pelagico alle Maldive

 

LO SQUALO GRIGIO DI BARRIERA

 

Incontrare lo squalo grigio di barriera è davvero un’emozione e trasmette sempre un brivido di adrenalina.

Si incontra molto spesso nei canali in prossimità di discesa delle barriere coralline, in particolare al bordo degli atolli, nelle pass oceaniche, dove ci sono le correnti più forti. Ma è anche frequente incontrarlo nelle acque poco profonde.

Spesso si aggira in gruppo, invece di notte preferisce andare a caccia in modo solitario.

Non è aggressivo ed è molto curioso quando incontra i sub. Vale, come per tutte le altre specie, la regola di non provocarlo o dargli da mangiare per evitare di essere morsi.

Quando si sente in pericolo o spaventato dalle persone, può assumere un atteggiamento minaccioso agitando la testa e la coda e inarcando la shiena.

Nella lingua locale si chiama Thila Miyaru: Thila in lingua locale significa barriere coralline sommerse.

 

Squalo grigio di barriera

Squalo grigio di barriera

 

LO SQUALO BALENA

 

Lo squalo balena è il più grande pesce dell’oceano con una lunghezza media da 10 a 12 metri. Alle Maldive è diventato un’icona grazie alla sua grande presenza nell’atollo di Ari Sud, dove è semplice incontrarlo durante le escursioni di snorkeling, soprattutto da aprile a ottobre quando, nell’atollo, c’è una maggior concentrazione di plancton di cui questo magnifico gigante gentile si ciba.

Ha una bocca enorme, grandi e piccole pinne dorsali e, oltre a identificarlo per le sue dimensioni immense e la testa larga, ha un caratteristico motivo cromatico di strisce e macchie bianche che sul colore scuro del dorso spiccano.

Per alimentarsi apre la bocca e, mentre l’acqua viene filtrata attraverso le sue branchie, lui si ciba delle piccole prede.

Non è assolutamente pericoloso per l’uomo, bisogna fare attenzione a non nuotare troppo attaccati a lui in quanto inavvertitamente potrebbe farvi male quando muove la sua grande e potente pinna.

 

Squalo balena alle Maldive

Squalo balena alle Maldive

 

LO SQUALO TIGRE

 

Tra gli squali alle Maldive è possibile incontrare lo squalo tigre soprattutto facendo immersioni. Questo predatore è soprannominato ‘’spazzino dell’oceano’’ per la capacità di divorare tutto, dalle tartarughe marine, agli uccelli, dai grandi ai piccoli pesci.

É principalmente attivo di notte ed è uno degli squali più pericolosi (secondo per pericolosità solo allo squalo bianco). Lo possiamo identificare per il muso largo e arrotondato. É di colore grigio sul dorso e bianco sul ventre ed è caratterizzato da strisce scure lungo il corpo.

Oltre a essere di passaggio in alcuni atolli, come per esempio il Kaafu, i sub possono cercare la loro tana nell’isola di Fuvamulah.

 

Squalo tigre alle Maldive

Squalo tigre alle Maldive

 

LO SQUALO MARTELLO

 

Lo squalo martello è noto per la sua unica e bizzarra testa piatta ed estesa lateralmente, proprio a forma di martello, con gli occhi su entrambe le estremità.

Grazie alla sua dimensione molto grande (può arrivare a misurare fino a 6 metri di lunghezza) e al suo aspetto peculiare, al di fuori dal comune, è davvero esaltante e avventuroso incontrarlo durante le immersioni.

Questo predatore solitamente si incontra in gruppi da 10 esemplari e si ciba maggiormente di polpi, calamari e altri squali.

Questa specie di squalo è l’unica conosciuta ad essere onnivora.

 

Squalo martello alle Maldive

Squalo martello alle Maldive

 

LO SQUALO PINNA BIANCA

 

Lo squalo pinna bianca è chiamato, dalla tradizionale comunità di pescatori delle Maldive, ‘’Fee Miyaru’’. Lo possiamo facilmente identificare dalle sue lunghe pinne bianche e arrotondate attaccate al corpo.

Si tratta di una specie solitaria, che si muove lentamente in mare aperto alla ricerca di delfini e balene pilota.

É uno squalo piccolo e snello e cresce solo fino a 1 metro e mezzo. A differenza di altri tipi di squali, non ha bisogno di nuotare costantemente per respirare, infatti può pompare acqua dalle branchie e questo gli permette di stare fermo sul fondo.

Per questa caratteristica  di giorno trascorre parecchio tempo a riposare sotto i coralli. Si nutre principalmente di crostacei e polpi ed avendo un corpo snello e allungato può infilarsi in crepacci e buchi per catturare le prede nascoste.

Non è uno squalo aggressivo ma è molto curioso e per questo motivo si avvicina a osservare i nuotatori.

Alle Maldive è facile avvistarlo nell’atollo di Thaa, ma si può incontrare anche in altri atolli.

 

Squalo pinna bianca alle Maldive

Squalo pinna bianca alle Maldive

 

LO SQUALO PINNA NERA

 

Lo squalo pinna nera si incontra spesso alle Maldive, anche in acque basse, fino ad arrivare a riva. É facile da identificare per la prima pinna dorsale sul corpo di colore grigio-marrone. La parte inferiore del corpo è bianca.

Può raggiungere una lunghezza di 1 metro e nuota molto velocemente. Si ciba di piccoli pesci, tra cui seppie, cernie, triglie e calamari.

Il nome locale è Falhu Miyaru.

 

Lo sapevi che…

 

La caratteristica più notevole dello squalo nutrice fulvo è probabilmente la sua curiosa capacità di cambiare colore tra grigio e marrone sabbia, a seconda del colore dell’ambiente circostante.

Lo scheletro dello squalo è completamente di cartilagine: non ha le ossa.

Lo squalo è dotato di speciali organi sensoriali denominati ”Ampolle di Lorenzini”, costituite da elettrorecettori, grazie ai quali ha un ”sesto senso” che gli permette di individuare le prede.

 

Se anche voi volete vivere un’esperienza meravigliosa, non esitate a contattarmi ai riferimenti che trovate all’interno del blog oppure tramite il mio sito commerciale (così potete anche curiosare nello stesso): https://maldive.vispatour.com/it_IT/nessunrisultato.html

 

Squalo pinna nera alle Maldive

Squalo pinna nera alle Maldive

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *